Gialli
Sort by:
  • Cover Il lato in ombra del lago

    Claude Muller, professore di Teoria del Paesaggio all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, è per ragioni di studio sul lago d’Orta. Durante la sua permanenza, il parroco di Pella, ridente paese sulla sponda occidentale del Cusio, muore in un anomalo incidente sul lago, poco lontano dall’isola di San Giulio. Il professore, indagando sulla sua morte, scopre strani episodi accaduti durante l’ultimo conflitto, tra cui la scomparsa di un capitano americano, ufficiale di collegamento tra gli alleati e le formazioni partigiane operanti nelle valli ossolane. La storia si complica con la scomparsa di un manoscritto, mentre dalle acque profonde del lago affiorano misteriosi delitti che sembrano legare in modo inestricabile passato e presente. Claude Muller si trova di nuovo coinvoltoin una vicenda dai risvolti drammatici eriuscirà, dopo accurate indagini e correndonon pochi rischi, a risolvere brillantementeil caso.


    16,50€
    Il lato in ombra del lago Mercedes Bresso

    Claude Muller, professore di Teoria del Paesaggio all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, è per ragioni di studio sul lago d’Orta. Durante la sua permanenza, il parroco di Pella, ridente paese sulla sponda occidentale del Cusio, muore in un anomalo incidente sul lago, poco lontano dall’isola di San Giulio. Il professore, indagando sulla sua morte, scopre strani episodi accaduti durante l’ultimo conflitto, tra cui la scomparsa di un capitano americano, ufficiale di collegamento tra gli alleati e le formazioni partigiane operanti nelle valli ossolane. La storia si complica con la scomparsa di un manoscritto, mentre dalle acque profonde del lago affiorano misteriosi delitti che sembrano legare in modo inestricabile passato e presente. Claude Muller si trova di nuovo coinvoltoin una vicenda dai risvolti drammatici eriuscirà, dopo accurate indagini e correndonon pochi rischi, a risolvere brillantementeil caso.

    16,50€

    Claude Muller, professore di Teoria del Paesaggio all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, è per ragioni di studio sul lago d’Orta. Durante la sua permanenza, il parroco di Pella, ridente paese sulla sponda occidentale del Cusio, muore in un anomalo incidente sul lago, poco lontano dall’isola di San Giulio. Il professore, indagando sulla sua morte, scopre strani episodi accaduti durante l’ultimo conflitto, tra cui la scomparsa di un capitano americano, ufficiale di collegamento tra gli alleati e le formazioni partigiane operanti nelle valli ossolane. La storia si complica con la scomparsa di un manoscritto, mentre dalle acque profonde del lago affiorano misteriosi delitti che sembrano legare in modo inestricabile passato e presente. Claude Muller si trova di nuovo coinvoltoin una vicenda dai risvolti drammatici eriuscirà, dopo accurate indagini e correndonon pochi rischi, a risolvere brillantementeil caso.


  • Hanno_ucciso_Pinocchio_NS

    Questa volta suor Nivelda, la suora benedettina originaria di La Morra, esperta in antropologia criminale e con la passione per il calcio, è di scena a Vernante, una graziosa cittadina del cuneese sulla strada che porta al Colle di Tenda. Vernante è anche una località molto nota per avere dato ospitalità al pittore e disegnatore torinese Attilio Mussino, cui si devono le illustrazioni del libro di Pinocchio, la celebre fiaba di Collodi.
    E proprio a Vernante, il paese dei murales di Pinocchio, si sta svolgendo una gara tra alcuni dei più famosi chef della cucina internazionale. Una competizione che d’un tratto si tinge di rosso. Questa volta però non si tratta di salsa di pomodoro, bensì del sangue di alcuni chef assassinati!
    In questo contesto suor Nivelda con il suo innato fiuto si pone sulle orme del misterioso omicida che abbandona le vittime ai piedi dei murales che diventano un emblematico presagio.
    Tra indizi più o meno attendibili, colpi di scena e possibili colpevoli, masche e streghe del luogo suor Nivelda riesce a dipanare la matassa e a condurre felicemente in porto la vicenda anticipando, come sua consuetudine, le conclusioni cui sarebbero dovuti pervenire gli organi inquirenti.


    16,00€
    Hanno ucciso Pinocchio Pierfranco Massia

    Questa volta suor Nivelda, la suora benedettina originaria di La Morra, esperta in antropologia criminale e con la passione per il calcio, è di scena a Vernante, una graziosa cittadina del cuneese sulla strada che porta al Colle di Tenda. Vernante è anche una località molto nota per avere dato ospitalità al pittore e disegnatore torinese Attilio Mussino, cui si devono le illustrazioni del libro di Pinocchio, la celebre fiaba di Collodi.
    E proprio a Vernante, il paese dei murales di Pinocchio, si sta svolgendo una gara tra alcuni dei più famosi chef della cucina internazionale. Una competizione che d’un tratto si tinge di rosso. Questa volta però non si tratta di salsa di pomodoro, bensì del sangue di alcuni chef assassinati!
    In questo contesto suor Nivelda con il suo innato fiuto si pone sulle orme del misterioso omicida che abbandona le vittime ai piedi dei murales che diventano un emblematico presagio.
    Tra indizi più o meno attendibili, colpi di scena e possibili colpevoli, masche e streghe del luogo suor Nivelda riesce a dipanare la matassa e a condurre felicemente in porto la vicenda anticipando, come sua consuetudine, le conclusioni cui sarebbero dovuti pervenire gli organi inquirenti.

    16,00€

    Questa volta suor Nivelda, la suora benedettina originaria di La Morra, esperta in antropologia criminale e con la passione per il calcio, è di scena a Vernante, una graziosa cittadina del cuneese sulla strada che porta al Colle di Tenda. Vernante è anche una località molto nota per avere dato ospitalità al pittore e disegnatore torinese Attilio Mussino, cui si devono le illustrazioni del libro di Pinocchio, la celebre fiaba di Collodi.
    E proprio a Vernante, il paese dei murales di Pinocchio, si sta svolgendo una gara tra alcuni dei più famosi chef della cucina internazionale. Una competizione che d’un tratto si tinge di rosso. Questa volta però non si tratta di salsa di pomodoro, bensì del sangue di alcuni chef assassinati!
    In questo contesto suor Nivelda con il suo innato fiuto si pone sulle orme del misterioso omicida che abbandona le vittime ai piedi dei murales che diventano un emblematico presagio.
    Tra indizi più o meno attendibili, colpi di scena e possibili colpevoli, masche e streghe del luogo suor Nivelda riesce a dipanare la matassa e a condurre felicemente in porto la vicenda anticipando, come sua consuetudine, le conclusioni cui sarebbero dovuti pervenire gli organi inquirenti.