Drammatico
Sort by:
  • Norimberga_NS

    In una Norimberga distrutta e ridotta a un ammasso di rovine gli Alleati stanno celebrando il Processo ai capi nazisti, nel corso del quale vengono rivelate al mondo le efferatezze perpetrate su ordine di Hitler.
    Nicole Molinard è al seguito della Commissione francese grazie alla brillante laurea in legge conseguita nell’ateneo parigino.
    Al Processo incontra Sergeij Babicov, avvenente ufficiale russo, testimone per la Commissione sovietica in quanto tra i primi soldati Alleati ad entrare ad Auschwitz.
    Tra loro è amore a prima vista; entrambi inebriati dal senso di libertà che si respira alla fine del conflitto, sottovalutano i pericoli insiti in questa relazione.
    Le spie di Stalin incriminano Sergeij come “nemico del popolo” a causa della sua frequentazione con la giovane francese. Viene arrestato e tradotto in Siberia, con la condanna a dieci anni di lavori forzati nei gulag.
    La sua partenza improvvisa non gli consente neanche un saluto con la sua amata, che di lí a poco si rende conto di aspettare un bambino.
    Da quel momento le loro vite cominciano a scorrere su binari distanti, entrambe ricche di eventi e di incontri, ma ogni tentativo di contatto è vano per molti anni. Solo con l’arrivo di Gorbačëv finalmente riescono a ritrovarsi e a programmare una vita insieme, come avrebbe dovuto essere fin dall’inizio. L’arrivo di una lettera dalla Russia però scombina nuovamente i loro destini, preludendo a un finale imprevedibile e commovente.


    15,00€
    L’uomo di Norimberga Anna Rizzo

    In una Norimberga distrutta e ridotta a un ammasso di rovine gli Alleati stanno celebrando il Processo ai capi nazisti, nel corso del quale vengono rivelate al mondo le efferatezze perpetrate su ordine di Hitler.
    Nicole Molinard è al seguito della Commissione francese grazie alla brillante laurea in legge conseguita nell’ateneo parigino.
    Al Processo incontra Sergeij Babicov, avvenente ufficiale russo, testimone per la Commissione sovietica in quanto tra i primi soldati Alleati ad entrare ad Auschwitz.
    Tra loro è amore a prima vista; entrambi inebriati dal senso di libertà che si respira alla fine del conflitto, sottovalutano i pericoli insiti in questa relazione.
    Le spie di Stalin incriminano Sergeij come “nemico del popolo” a causa della sua frequentazione con la giovane francese. Viene arrestato e tradotto in Siberia, con la condanna a dieci anni di lavori forzati nei gulag.
    La sua partenza improvvisa non gli consente neanche un saluto con la sua amata, che di lí a poco si rende conto di aspettare un bambino.
    Da quel momento le loro vite cominciano a scorrere su binari distanti, entrambe ricche di eventi e di incontri, ma ogni tentativo di contatto è vano per molti anni. Solo con l’arrivo di Gorbačëv finalmente riescono a ritrovarsi e a programmare una vita insieme, come avrebbe dovuto essere fin dall’inizio. L’arrivo di una lettera dalla Russia però scombina nuovamente i loro destini, preludendo a un finale imprevedibile e commovente.

    15,00€

    In una Norimberga distrutta e ridotta a un ammasso di rovine gli Alleati stanno celebrando il Processo ai capi nazisti, nel corso del quale vengono rivelate al mondo le efferatezze perpetrate su ordine di Hitler.
    Nicole Molinard è al seguito della Commissione francese grazie alla brillante laurea in legge conseguita nell’ateneo parigino.
    Al Processo incontra Sergeij Babicov, avvenente ufficiale russo, testimone per la Commissione sovietica in quanto tra i primi soldati Alleati ad entrare ad Auschwitz.
    Tra loro è amore a prima vista; entrambi inebriati dal senso di libertà che si respira alla fine del conflitto, sottovalutano i pericoli insiti in questa relazione.
    Le spie di Stalin incriminano Sergeij come “nemico del popolo” a causa della sua frequentazione con la giovane francese. Viene arrestato e tradotto in Siberia, con la condanna a dieci anni di lavori forzati nei gulag.
    La sua partenza improvvisa non gli consente neanche un saluto con la sua amata, che di lí a poco si rende conto di aspettare un bambino.
    Da quel momento le loro vite cominciano a scorrere su binari distanti, entrambe ricche di eventi e di incontri, ma ogni tentativo di contatto è vano per molti anni. Solo con l’arrivo di Gorbačëv finalmente riescono a ritrovarsi e a programmare una vita insieme, come avrebbe dovuto essere fin dall’inizio. L’arrivo di una lettera dalla Russia però scombina nuovamente i loro destini, preludendo a un finale imprevedibile e commovente.